Celebrazioni eucaristiche – Orari e indicazioni

Nell’articolo tutte le disposizioni per i fedeli, gli orari delle celebrazioni e le informazioni per partecipare alle Sante Messe.

Celebrazioni eucaristiche nelle tre chiese parrocchiali:

CHIESA SANT’ALESSANDRO

  • S. Messe feriali
    Lunedì – Martedì – Mercoledì – Venerdì ore 8.30
    Giovedì ore 18.30
  • S. Messa vigiliare
    Sabato ore 18.00
  • S. Messe festive
    Domenica ore 8.30 / 10.30

CHIESA SACRO CUORE

  • S. Messe feriali
    Lunedì – Martedì – Mercoledì – Giovedì ore 8.30
    Venerdì ore 18.30
  • S. Messa vigiliare
    Sabato ore 18.00
  • S. Messa festiva
    Domenica ore 9.00

CHIESA SANTO STEFANO

  • S. Messe feriali
    Lunedì – Mercoledì – Giovedì – Venerdì ore 9.00
    Martedì ore 18.30
  • S. Messa vigiliare
    Sabato ore 18.30
  • S. Messe festive
    Domenica ore 8.30 / 10.30 / 18.30
Celebrazioni eucaristiche in spazio aperto:

ORATORIO SANT’AMBROGIO

  • S. Messe festive
    Domenica ore 11.00

ORATORIO SAN ROCCO

  • S. Messe feriali
    Mercoledì ore 20.45
  • S. Messe festive
    Domenica ore 9.30
Celebrazione eucaristica in diretta streaming:

Prosegue la diretta streaming della celebrazione eucaristica festiva la Domenica alle ore 10.30.

Diretta disponibile sulla pagina Facebook degli Oratori di Mariano e sul sito della Comunità Pastorale.

La Santa Messa rimane online e disponibile alla visione in differita.


Aiutiamoci ad aiutarci

Per favorire un accesso sicuro e ordinato alle S. Messe festive, è possibile segnalare preventivamente la propria presenza telefonando dal Lunedì al Venerdì:
– dalle 9.00 alle 12.00 il numero 348 8767443 (Laura)
– dalle 15.00 alle 19.00 il numero 351 9950881 (Leonello)
– dalle 20.00 alle 22.00 il numero 348 7911733 (Adriana) o il numero 338 1275773 (Sergio)
E’ inoltre possibile segnalare la propria presenza compilando il seguente form online:


Norme e indicazioni di comportamento dei fedeli

Per poter accedere ai luoghi delle celebrazioni religiose, al fedele è richiesto di seguire le seguenti indicazioni:
– il numero massimo di fedeli che potranno accedere alla singole celebrazioni è rigorosamente determinato dal protocollo ministeriale e certificato dal tecnico professionista della sicurezza della comunità pastorale: 80 persone in chiesa Santo Stefano, chiesa Sacro Cuore, Oratorio San Rocco e Oratorio Sant’Ambrogio, 40 persone in chiesa Sant’Alessandro. Oltre il numero prestabilito non sarà consentito l’accesso.
– per l’ingresso in chiesa si utilizza il portone principale come unico accesso e durante l’ingresso vengono chiuse le altre porte. Ciascun fedele entrando si siede nel posto libero più distante dall’ingresso. Le procedure di uscita dalla chiesa sono scaglionate a partire dai posti più vicini alle porte. Durante l’ingresso e l’uscita occorre rispettare lka distanza prevista di 1,5 metri.
– all’ingresso un “servizio cortesia” rileverà la temperatura corporea, inviterà al mantenimento delle distanze di sicurezza, indicherà i percorsi per ingresso/uscita e i posti disponibili, anche alle persone disabili e ai nuclei familiari.
– per mantenere la distanza di sicurezza sulle sedie e sulle panche può sedersi una sola persona, in caso di nuclei famigliari ci si atterrà alle indicazioni dei volontari del Servizio di Cortesia. La distanza interpersonale è indicata nella misura di un metro laterale e frontale.
– i disabili trovano posto nello spazio indicato da apposite indicazioni.
– è vietato l’ingresso in chiesa a chi presenta sintomi influenzali respiratori, temperatura corporea uguale o superiore ai 37,5 °C, i è stato in contatto con persone positive a SARSCoV-2 nei 14 giorni precedenti.
– si sconsiglia la presenza alle persone ultrasettantenni e ai minori di 10 anni, categorie alle quali si propone di partecipare ad una S. Messa feriale.
è obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza, l’osservanza delle regole di igiene delle mani all’ingresso della chiesa e l’uso della mascherina che copra naso e bocca.
– particolare attenzione da parte di tutti andrà riservata alla distribuzione della comunione eucaristica, che potrà avvenire solo sulla mano, seguendo le modalità che verranno indicate durante la celebrazione.
– le offerte per le necessità e la carità delle parrocchie vanno inserite nei contenitori posizionati all’ingresso delle chiese.

Si rammenta infine l’eccezionalità del momento e la gradualità della ripresa, che suggeriscono una paziente comprensione e un fattivo senso di corresponsabilità da parte di tutti e per la sicurezza di tutti.

Di seguito viene riportato il protocollo contenente tutte le disposizioni da adottare. Esso intende “tenere unite le esigenze di tutela della salute pubblica con indicazioni accessibili e fruibili da ogni comunità ecclesiale”. Declina così le parole d’ordine inderogabili di questo momento come distanziamento, protezione, scaglionamento, controllo.


Raccomandiamo a tutti i di rispettare le misure igieniche per le malattie a diffusione respiratoria; di seguito la brochure rilasciata dall’Istituto Superiore di Sanità:

Grazie per la collaborazione!