Ricominciare il mattino di Pasqua! – Buona Pasqua

Auguri di buona Pasqua a nome della Comunità Pastorale.

«Ogni nuovo mattino splende la luce della risurrezione: è un nuovo inizio della nostra vita. Poter afferrare rinnovata ogni mattina l’antica fedeltà di Dio, poter ricominciare ogni giorno una nuova vita con Lui: ecco il dono che Dio ci fa con ogni nuovo mattino». Così scriveva nel 1935 il pastore protestante Dietrich Bonhoeffer, morto martire della furia nazista, nei giorni di Pasqua di dieci anni dopo.
«Ogni giorno ci viene offerta una nuova opportunità, una nuova tappa»: così sembra fargli eco papa Francesco nell’enciclica Fratelli tutti (n. 77). Questo è percepito soprattutto in riferimento al mattino di Pasqua. Il mistero della Risurrezione di Gesù è un invito a ricominciare, pur in mezzo alle tante prove dell’esistenza e della storia.
Ricominciare certo, ma da dove? Senza illuderci di poter ritornare facilmente alle abitudini del passato, questo tempo di pandemia persistente e le misure socio-sanitarie a cui siamo sottoposti per contrastarla ci hanno obbligato a disegnare la via concreta della nostra risurrezione. È sempre Francesco ad indicarne concretamente i passi.

1. «Non dobbiamo aspettare tutto da coloro che ci governano, sarebbe infantile»: al contrario chi ha celebrato la Pasqua avverte di essere parte attiva nel guarire situazioni ferite, nel prendere su di sé il dolore dei fallimenti, senza fomentare odi e risentimenti, ma sentimenti che ci fanno sentire fratelli.

2. «Includere, integrare, sollevare»: sono gli atteggiamenti di chi non fa sentire solo chi è in difficoltà, di chi fa spazio all’altro e lo consegna all’intera comunità, di chi si abbassa perché il fratello debole possa aggrapparsi e rialzarsi. In una parola: la priorità a chi è fragile.

3. «Però non facciamolo da soli, individualmente… per incontrarci in un “noi” che sia più forte della somma di piccole individualità»: lo stile di chi opera non solo ma insieme, perché il nostro “Ego” è troppo spesso sordo al bene comune.

4. «La riconciliazione riparatrice ci farà risorgere e farà perdere la paura a noi stessi e agli altri»: quanta conflittualità ha logorato le nostre risorse, mentre ora è tempo di ritornare a parlare senza litigare, ad esprimere pareri diversi e senza perdere il rispetto dell’avversario!

Pasqua per ricominciare. Ritorno a quel mattino che riaccende la speranza. Ma non come a una situazione ripetitiva e scontata, come la stagione della primavera che viene comunque sempre dopo il freddo dell’inverno. La risurrezione di Gesù viene a ricordarci che anche il ricominciare è un “dono dall’alto”, che ci convince che è possibile rialzarsi da qualsiasi prova o fallimento.

«La Croce di Cristo è come un faro che indica il porto alle navi nella tempesta.
Questa Pasqua sia per voi, specialmente per quanti soffrono o sono nella prova, un segno sicuro di speranza che non delude; e vi porti gioia e pace. Dio vi benedica!»
(papa Francesco)

Buona Pasqua a tutti!!


Gli Oratori di Mariano vi augurano una felice Pasqua!!
Don Alessandro