Commissione Caritas

ATTIVITA’ della CARITAS  CITTADINA

di  Mariano Comense

 

 Non si può parlare dei bisogni che ogni giorno si affacciano in Caritas senza partire dal problema base, purtroppo comune in tutta Italia, che è la mancanza cronica di lavoro. Le ditte che chiudono o che in difficoltà si avvalgono della Cassa Integrazione sono all’ordine del giorno. Questa piaga a Mariano, come dappertutto, colpisce le fasce più deboli, famiglie giovani, tanti bambini, non necessariamente immigrati: infatti quasi la metà sono cittadini italiani.

Dalla mancanza di lavoro ne consegue a cascata la difficoltà (o impossibilità) a pagare affitti, spese condominiali, rate di mutui, bollette energetiche, rette o mense scolastiche, asili nido, perfino la spesa quotidiana o i farmaci.

Tanti sono gli sfratti da cui consegue la necessità di reperire, in collaborazione con i Servizi Sociali, abitazioni a prezzi più accessibili. E qualche volta qualcuno rimane in strada (e dorme in macchina) tanto da essere inviato provvisoriamente in albergo o in casa Beretta Molla.

In quasi due anni dall’apertura della Segreteria l’afflusso è triplicato, siamo ormai a un centinaio di passaggi al mese con un intervento economico che si aggira attorno alle 5000 euro mensili.

Nel mese di gennaio 2013 sono stati distribuiti 70 pacchi di generi alimentari.

Un servizio che si aggiunge e non è quantificabile è quello del guardaroba adulti/bambini al quale vengono inviate queste famiglie (anche per lenzuola, coperte, pannolini……)

Stiamo parlando di più di 200 famiglie che abitano e vivono a Mariano.

A volte servono mobili, elettrodomestici, riparazioni di ogni genere, sono stati eseguiti con l’aiuto di volontari anche 2 traslochi.

 

Pensiamo però che dietro a questi fatti ci sono persone concrete, facce provate dalla fatica, tanti bambini,, paure per il futuro, mancanza di speranza, depressioni che spesso ci fanno sentire impotenti: e qui il tempo si ferma e le ore non si contano nell’ascoltare, incoraggiare, condividere, telefonare, interessare e coinvolgere Associazioni, Servizi Sociali, privati cittadini, il Sacerdote, nel tentativo di dare speranza, per un lavoro, una casa, un po’ di calore umano.’

Un’esperienza questa che la Caritas mette al primo posto, prima ancora delle soluzioni concrete, lo sforzo non sempre facile di unire le energie a disposizione, di lavorare in rete, di pagare di tasca propria, di condividere e perché no, anche di pregare per una società/comunità più giusta e solidale.

 

La “Casa della Carità” (si sta pensando ad un nome da darle che guardi avanti….) vorrebbe essere il quadro visibile, il cuore pulsante, di segno laico se vogliamo, ma che affonda le radici nel Vangelo: “….quello che avrete fatto a uno di questi piccoli l’avrete fatto a me….”

   

A fronte di questi bisogni e dei Servizi già in essere, si richiedono i seguenti spazi dedicati:

 

- Accoglienza temporanea

- Spazio adeguato per il Guardaroba Adulti e Bambini

- Spazio adeguato per il Servizio di Prossimità alimentare

- Spazio per il Laboratorio di Sartoria Solidale

- Spazi per incontri formativi alla Carità

  

Sembrano venire avanti anche ulteriori necessità :

- una mensa per i poveri (quella di Cantù è lontana e al limite della capienza)

- un locale-radio da usare con le varie solitudini

  (in particolare nel mondo degli anziani)

 

La Segreteria Caritas

Calendario della Comunità:

Contatti

Segreteria della Comunità:
Tel. 031 745428 - Fax. 031 745428
Via Santo Stefano, 46
22066 - Mariano Comense (CO)

Parrocchia S. Stefano - Tel: 031745428
Parrocchia S. Cuore - Tel: 031748203
Parrocchia S. Alessandro - Tel: 031747245

 

Immagine 567.jpg