Consiglio Affari Economici

Consiglio Affari Economici

Il Consiglio per gli Affari Economici della Comunità Pastorale (CAECP) è un organismo di collaborazione dei fedeli con il parroco nella gestione economica della parrocchia.
Il Consiglio per gli Affari Economici è composto dal parroco, che di diritto ne è il presidente, i vicari parrocchiali, un referente del Consiglio Pastorale, due o tre membri di ogni parrocchia ed alcuni fedeli competenti in ambito economico scelti dal parroco. I componenti devono avere autentica sensibilità ecclesiale e conoscenza dei problemi della parrocchia.
Esso ha il compito di:
– collaborare con il parroco nel predisporre il rendiconto economico, elencando le voci di spesa per i vari settori di attività e individuando i relativi mezzi di copertura. Il rendiconto deve essere dallo stesso approvato alla fine di ogni esercizio;
– esprimere il parere sugli atti di straordinaria amministrazione;
– visionare ed aggiornare lo stato patrimoniale della parrocchia, depositando una copia di tale stato in Curia.
Il Consiglio per gli Affari Economici ha funzione consultiva. Pertanto, la legale rappresentanza della parrocchia spetta al parroco.

Il Consiglio per gli Affari Economici è unico per la tutta la Comunità Pastorale.

Il Consiglio per gli Affari Economici rimane in carica normalmente per 4 anni; l’attuale Consiglio è stato nominato nel 2019.

Il nostro Consiglio per gli Affari Economici è composto da:
– Capellini Felice,
– Casartelli Marco
– Crippa Alessandra,
– don Alessandro Bernasconi,
– don Elio Prada,
– don Franco Monti,
– don Italo Miotto
– don Luigi Redaelli,
– Fumagalli Carlo,
– Gobbi Valeria,
– Mossini Osvaldo,
– Ravasi Luca.

Economi singole parrocchie:
– Fumagalli Carlo, parrocchia S. Stefano,
– Songia Carlo, parrocchia Sacro Cuore,
– Gobbi Valeria, parrocchia Sant’Alessando,
– Casartelli Marco, economo Comunità Pastorale.